catania

Zucca di Pesce alla Catanese

Ingredienti:  Per 4 persone. Kg. 1,200 pesce (scorfani, dentice, sogliole, gamberi, cozze ecc.), gr. 400 pomodori maturi, gr. 50 uva sultanina, gr. 50 olive verdi, capperi, aglio, basilico, prezzemolo, olio di oliva, sale e pepe, pane.

Preparazione:  Pulite il pesce, lavatelo e lasciatelo sgocciolare. In un capace tegame di terracotta, in un bicchiere di olio fate prendere colore a due spicchi di aglio schiacciati; toglieteli e mettete i pomodori sbucciati e passati al setaccio, un cucchiaio di prezzemolo ed uno di basilico tritati, i capperi lavati, le olive snocciolate, l’uva sultanina ammorbidita in acqua tiepida e strizzata, sale e pepe abbondante. Lasciate consumare a fuoco lento per una decina di minuti ed aggiungete il pesce mescolando per qualche minuto per farlo insaporire bene nella salsa, poi copritelo a filo con acqua calda. Coprite e cuocete per più di mezz’ora; Prima di servire controllate la salatura, poi scodellate in fondine dove avrete messo fette di pane abbrustolite nel forno.

Musei Catania

Musei Catania

Catania – Museo Civico
Indirizzo: Piazza Federico II di Svevia
Provincia: Catania
Comune: Catania
Tel. : 095345830 – fax 0957233568

Orari ingresso: Da lunedì a sabato delle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle 14,30 alle ore 19,00.
Domenica dalle ore 9,00 alle ore 13,30

Il Museo Civico è situato all’interno del suggestivo  Castello Ursino di Catania. Il Museo è rimasto chiuso per molti anni per problemi burocratici e di reperimento di fondi per avviare i lavori di costruzione.La Pinacoteca, riaperta nel 1995, custodisce pregevoli opere di Luca Giordano, Giulio Cesare Procaccini, Michaël Borremans, Beato Angelico e della scuola di Josè de Ribera, oltre a dipinti di Simone di Wobreck, del Caravaggio e di Antoon van Dyck. I dipinti fanno parte della collezione di Giovan Battista Finocchiaro, diventata del Comune di Catania nel 1826, incrementata grazie al patrimonio di diverse chiese, conventi e del Museo dei Benedettini. Un grande contributo fu dato anche dalle generose donazioni delle famiglie Rapisardi, Gandolfo, Biscari, Mirone e Zappalà Asmundo. Il Museo Civico è invece stato inaugurato nel 1934, grazie alla donazione delle raccolte private del principe dei Padri Benedettini  e di Biscari. La raccolta dei Benedettini è formata principalmente da materiali greci e romani, ritrovati durante gli scavi nella città di Catania o acquistati nei mercati antiquari di Roma e Napoli. La collezione Biscari è costituita invece da materiali archeologici del periodo ellenistico e romano.

Catania – Orto Botanico
Indirizzo:  Via A. Longo 19 I
Provincia: Catania
Comune : Catania
Tel. : +39 095430901 – fax: +39 095441209

Orari ingresso: lunedì – venerdì: 9.30 – 13.30 e 15.30 – 18.30. Sabato: 9.30 – 13.30

Biglietto singolo intero: 4€
Biglietto singolo ridotto: 3€
Diversamente abiti ed universitari: gratuito

L’Orto botanico è gestito dall’Università di Catania ed è visitabile solo su prenotazione. Gli oltre sedicimila ettari dell’Orto, su suolo in parte di origine vulcanica,  sono ricchi di piante, fiori  ed alberi  di ogni genere, per lo più vengono tropicali e subtropicali.  L’area è suddivisa in Hortus Generalis (13.000 mq), che raccoglie soprattutto piante esotiche, e Hortus Siculus (3000 mq), destinato alla coltivazione di specie spontanee siciliane. La collezione più ricca dell’Orto Botanico di Catania è sicuramente lacollezione delle piante succulente, che raccoglie circa 2.000 specie, prevalentemente Cactacee,EuforbiaceeAizoacee, per la maggior parte coltivate all’aperto.
Grazie al clima mite, nell’Orto crescono moltissime specie, comprese le piante spontanee della flora sicula.

Scroll to top
ItalyEnglish