Blog

miti, leggende e tradizioni siciliane...

Involtini di sarde della nonna Nina

Ingredienti

500 grammi di sarde diliscate e aperte a libro
Pangrattato
Vino bianco q.b.
Caciocavallo semistagionato grattugiato
Caciocavallo tenero a dadini
1 spicchio aglio
Alloro
cipolla
Un mazzetto di prezzemolo tritato

Preparazione
Amalgamare il pangrattato con il caciocavallo grattugiato, lo spicchio d’aglio e il prezzemolo finemente tritati. Aggiungere il vino necessario per rendere umido e morbido quest’impasto e metterlo da parte.
Ungere le sarde con l’olio e disporre su ognuna un mucchietto di impasto e un dadino di caciocavallo tenero. Formare dei rotoloni avvolgendo le sarde in modo che il composto resti all’interno. Su di una teglia leggermente unta d’olio adagiare gli involtini,  l’uno accanto all’altro, alternandoli con foglie d’alloro e pezzetti di cipolla. Mettere in forno preriscaldato a 180° per circa mezz’ora (ogni tanto controllare la cottura).
A cottura ultimata farli raffreddare e metterli in un contenitore. A questo punto innaffiare con il salmoriglio e servire freddo.

Una variante di questa semplice ricetta consiste nell’arrostire alla brace questi involtini. Soltanto che bisogna confezionare degli spiedini con le sarde alternandole con foglie d’alloro e pezzetti di cipolla.


Scroll to top
ItalyEnglish